Sesso orale, il cunnilingus

Pensate che il sesso orale sia una pratica apprezzata soltanto dagli uomini? Non è così: anche le donne amano molto ricevere delle attenzioni intime di questo tipo. Le attenzioni in questione hanno un nome ben preciso: cunnilingus, dal latino cunnus (vulva) e lingere (leccare).

Questa pratica femminile è considerata alla pari della fellatio maschile, in quanto proprio come quest’ultima anche il cunnilinguo è una pratica sessuale atta ad offrire a chi la riceve una grande gamma di intense sensazioni che derivano dalla stimolazione sia mediante la bocca che attraverso la lingua.

Come per la fellatio e per le altre pratiche di natura sessuale, non è possibile dare una descrizione precisa e capillare degli atti da poter praticare, si tratta di una stimolazione che va a sollecitare le parti più ricettive del pube, ma naturalmente non c’è una guida da seguire, questa avviene solo in base alle fantasie dell’uomo che la pratica e della propria partner.

Accedi al percorso di email giornaliere e ricevi il report “Eiaculazione Stop”. Leggendolo scoprirai:

  • Qual'è la mentalità giusta per eliminare l'E.P.
  • Perché hai un’opportunità enorme per la tua vita
  • Quali sono le basi su cui si poggia questo metodo
  • …e molto altro ancora!

Il cunnilingus può essere praticato mediante sfregamento, leccamento e suzione del clitoride, dell’orifizio vaginale e delle piccole e grandi labbra. Un contatto così intimo è in grado di accendere la passione di ogni donna, spingendola a provare delle emozioni talmente forti ed intense da indurre l’orgasmo clitorideo. L’uomo infatti ha la possibilità attraverso il sesso orale di stimolare la donna al fine di provocare una forte eccitazione e di facilitarle l’orgasmo che, notoriamente per le donne ha dei tempi molto più lunghi rispetto a quelli maschili. L’orgasmo femminile è infatti una condizione che viene raggiunta solo attraverso la coesistenza di diversi fattori, da quelli fisici a quelli psicologici e mentali.

Ma il sesso orale si rivela una pratica efficace per raggiungere tale condizione di piacere perché riesce a sollecitare le zone erogene femminili, non escludendo di stimolare anche il famoso punto G. Inoltre, in questo modo lo stesso partner può conoscere meglio il corpo della propria compagna, esplorando e scoprendo le parti del suo corpo che, quando opportunamente stuzzicate, le fanno raggiungere un piacere estremo. Per la donna il cunnilingus è molto eccitante perché grazie ai baci e alle carezze che si concentrano nella sua zona pubica può sentirsi coccolata e allo stesso tempo provocata. Tra l’altro l’uso della saliva come lubrificante permette una stimolazione dolce e fluida che, combinata con la stimolazione anche manuale della parte interna della vagina, induce un piacere particolarmente intenso.

Ma non è solo la donna che riceve il cunnilingus a provare piacere ma anche il partner che lo pratica, dal momento che questa pratica sollecita contemporaneamente tutti i sensi in un crescendo di sensazioni coinvolgenti all’estremo. Ma per le donne è straordinariamente eccitante anche il facesitting. Con questo termine si indica il momento in cui la donna si siede sul viso dell’uomo per farsi leccare la vagina. Questa pratica per il desiderio femminile ha un potere eccezionale: la donna si sente in questa circostanza in posizione di dominio sul suo partner e riesce a raggiungere una eccitazione totale, sia a livello fisico che a livello mentale altissima.

Lascia un commento