Ecco tutti gli esami clinici per riconoscere l’eiaculazione precoce!

È giusto non essere colti mai di sorpresa. Abbiamo parlato di quello che fa un sessuologo, di cosa può consigliare uno psicologo e in che cosa consiste una visita andrologica, ma non abbiamo mai parlato nello specifico di esami clinici.

Quindi cosa ti devi aspettare a livello pratico, oltre alla solita visita?

Quando ti rechi dall’andrologo, egli provvederà a controllare in particolare lo stato di salute del glande, del prepuzio, del frenulo e la prostata. Questo controllo sarà necessario per poter decidere quali saranno gli esami specifici da dover effettuare (calcola che tutti gli esami ti costeranno attorno ai 400€).

Accedi al percorso di email giornaliere e ricevi il report “Eiaculazione Stop”. Leggendolo scoprirai:

  • Qual'è la mentalità giusta per eliminare l'E.P.
  • Perché hai un’opportunità enorme per la tua vita
  • Quali sono le basi su cui si poggia questo metodo
  • …e molto altro ancora!

Per quanto riguarda i successivi esami di laboratorio, per confermare se il paziente ha realmente  problemi di eiaculazione precoce, il medico andrà a prescrivere delle analisi del sangue (controllando principalmente i livelli di glicemia ed emoglobina) per controllare che l’uomo non sia affetto da qualche altra malattia, come il diabete che, molto spesso potrebbero essere dei fattori che scatenano l’eiaculazione precoce. Inoltre verranno effettuati degli esami endocrinologici, che permetteranno soprattutto di controllare il corretto funzionamento della tiroide. Anche lo sperma verrà analizzato attraverso una spermio coltura, dalla quale, se sono presenti, verranno riscontrate le infezioni che potrebbero aver colpito la prostata.

Potrebbero effettuare sul paziente anche alcuni accertamenti neuro-andrologici come  il “test di fallo vibrazione” che consente di “misurare” la sensibilità del glande ed il tempo che precede l’eiaculazione.

Questo esame consiste nel somministrare al paziente un vasodilatatore per permettere un erezione, dopodiché, al pene verrà avvicinata una sorta di attrezzo vibrante che calcolerà il numero di vibrazioni che ci vorranno per arrivare ad un orgasmo.

Se l’eiaculazione avviene dopo pochissime vibrazioni, allora significa che il paziente ha un disturbo scatenato da cause di tipo organico.

Altri esami di tipo neuro-andrologico sono il P.E.S. (effettuato sui potenziali evocati sacrali) ed il  P.E.C. (effettuato invece sui potenziali evocati corticali). Anche questi test sono tipici per i casi di eiaculazione precoce, in quanto vengono utilizzati degli elettrodi, che misurano la velocità dell’impulso nervoso che porta il paziente a soffrire di orgasmo anticipato.

Nel caso l’impulso sia veramente veloce il fattore scatenante potrebbe essere stato dovuto ad una alterazione dei mediatori della dopamina o della serotonina (queste ultime accelerano il processo che porta all’eiaculazione).

Il medico potrebbe inoltre dare al paziente dei “compiti a casa”. Potrebbe dargli una pomata a base di lidocaina che sarà in grado di desensibilizzare il glande, da utilizzare una ventina di minuti prima del rapporto fisico con la partner.

Se nonostante tutto l’eiaculazione precoce si presenta lo stesso, allora dirà che, quasi certamente, il disturbo è causato da fattori esclusivamente neurologici e/o psicologici (come viene sostenuto da diversi studi, il fattore scatenante dell’eiaculazione è al 90% di fattore psicologico).

Prima di spendere centinaia di euro in analisi ti consiglio di eseguire questo test gratuito che ti permetterà di capire la gravità del tuo problema.

Clicca qui ed esegui il test gratuito

Questo articolo serve per tenerti pronto, in modo da non rimanere inaspettatamente scioccato se vedi qualche cosa che non ti torna in mano andrologo!

Tuttavia è giusto dire che, prima di precipitarvi dal medico, potreste comunque affrontare il discorso con la partner ed utilizzare i rimedi naturali che consiglio nel manuale “Comanda la tua EiaculazioneL’importante è non darsi subito per “malati” irrecuperabili!

Cosa faresti se dopo venti esami clinici ti dicessero che il tuo è un problema psicologico?

Diresti sicuramente che ti sei fatto “toccare inutilmente” da un medico che magari è anche un uomo…

Pensi di voler correre subito?

Utilizza prima qualche metodo per cercare di capire te stesso e, se proprio ti rendi conto che c’è qualcosa che non va, allora fissa con un andrologo. In altri casi… potrebbe essere anche una cosa solo momentanea e di natura psicologica.

Scopri come porre fine all'eiaculazione precoce in modo naturale

Comanda la Tua Eiaculazione è un percorso che ti guida passo – passo (attraverso rimedi naturali) alla cura DEFINITIVA dei tuoi problemi di eiaculazione precoce.


Scopri il metodo Comanda la Tua Eiaculazione per Scoprire come Aumentare la Tua Durata a Letto (fino a 60 min.) in Meno di 21 Giorni.

Lascia un commento