Eiaculazione precoce: diabete ed altre patologie

Abbiamo detto molte volte che l’eiaculazione precoce può essere strettamente collegata ad alcune particolari patologie. In questo caso parleremo di diabete mellito ed aterosclerosi.

Anche se non sembra, entrambe possono avere a che fare con questa disfunzione sessuale ed anche altre. Analizziamo insieme entrambe le situazioni e cerchiamo di capire come possiamo provare ad evitare  e prevenire l’insorgere di queste due malattie.

Sappi innanzitutto che si tratta di due patologie diverse che non hanno a che fare l’una con l’altra anche se non è detto che non possano comparire insieme.

Se soffri di eiaculazione precoce e vuoi scoprire la gravità del tuo problema, ti consiglio di effettuare questo test gratuito.

Clicca qui per effettuare il test

Il diabete ha a che fare con il metabolismo ed il calo di insulina nel sangue.  Questa malattia si può presentare in vari momenti della vita e si suddivide in diabete di tipo I e tipo II.

Accedi al percorso di email giornaliere e ricevi il report “Eiaculazione Stop”. Leggendolo scoprirai:

  • Qual'è la mentalità giusta per eliminare l'E.P.
  • Perché hai un’opportunità enorme per la tua vita
  • Quali sono le basi su cui si poggia questo metodo
  • …e molto altro ancora!

Per l’altra patologia di cui stiamo parlando, la questione è ben diversa. Questa colpisce infatti le pareti interne delle arterie, presentando dei cumuli di lipidi che intercedono nel normale afflusso sanguigno.

Nonostante le loro diversità, queste due patologie possono essere davvero strettamente collegate all’eiaculazione precoce.

Ma qual è il motivo? Qual è la loro connessione al disturbo?

Parlando del diabete si può dire che non è detto che la disfunzione sessuale o eiaculazione precoce si presenti da subito e, se capita inizialmente, è più probabile che sia a causa dello stress psicologico causato dalla diagnosi.

Ci sono ovviamente anche i casi in cui questa patologia è la “diretta responsabile” del disturbo eiaculatorio: questo avviene per diversi elementi e problematiche di tipo vascolare, neurologico ed endocrino.

Per questo è sconsigliato l’utilizzo di farmaci per curare questo disturbo ma bensì è consigliato l’utilizzo di rimedi naturali (puoi trovare cosa fare qui)

Scopri come porre fine all'eiaculazione precoce in modo naturale

Comanda la Tua Eiaculazione è un percorso che ti guida passo – passo (attraverso rimedi naturali) alla cura DEFINITIVA dei tuoi problemi di eiaculazione precoce.


Scopri il metodo Comanda la Tua Eiaculazione per Scoprire come Aumentare la Tua Durata a Letto (fino a 60 min.) in Meno di 21 Giorni.

L’aterosclerosi causa questo imprevisto in camera da letto in maniera totalmente differente. Ostacolando il normale circolo sanguigno, di conseguenza, potrà causare un mancato controllo del riflesso eiaculatorio e, spesso anche dell’erezione. Quindi può creare diverse problemi e spesso sembra davvero di non riuscire a trovare una soluzione.

Naturalmente, la prima cosa che viene in mente è quella di provare a prevenire queste due patologie. Non si tratta di una cosa facile ma sostanzialmente, ci sono delle cose che potresti fare per evitarle e salvaguardare la tua salute:

  1. Regolare la propria alimentazione ed evitare l’obesità e l’eccessivo sovrappeso.
  2. Non condurre una vita estremamente sedentaria ma effettuare una costante attività fisica.
  3. Non fumare o diminuire il più possibile se non si riesce a smettere di farlo.
  4. Utilizzare tecniche di respirazione e rimedi naturali per eliminare l’eiaculazione precoce (spiego il tutto nel manuale “Comanda la tua Eiaculazione“)

Questi accorgimenti, non solo ti permetteranno di gioire di un benessere generale, ma ti permetteranno di tenere sotto controllo la tua salute così da prevenire varie patologie e, di conseguenza, anche le altre varie disfunzioni sessuali.

In ogni caso, anche per i pazienti che non sono riusciti a prevenire queste due malattie, la medicina può trovare delle soluzioni, dei trattamenti, percorsi particolari e dei validi consigli ed aiuti per controbattere l’eiaculazione precoce (attenzione però ai farmaci che andrai ad assumere).

Quindi, ad ogni modo, non è necessario preoccuparsi eccessivamente, anzi è bene stare tranquilli ed attenersi alle indicazioni del medico senza pensare troppo alla disfunzione, onde evitare che peggiori ulteriormente.

È sempre utile pensare positivo, anche in queste situazioni, altrimenti si rischia di entrare in un circolo vizioso in cui l’eiaculazione precoce sarebbe davvero il problema minore.

Io rimango dell’idea che le case farmaceutiche vogliono nascondere l’utilizzo dei rimedi naturali in quanto non vanno solo ad eliminare il problema ma anche aiutano l’individuo a aumentare la propria durata fino a 60 minuti in meno di 21 giorni (trovi alcune testimonianze qui)

Lascia un commento