Disfunzione erettile: le malattie associate

Il meccanismo che è all’origine di un’erezione è estremamente complesso e delicato, e dipende da una combinazione di fattori fisici ed emozionali. Quando queste condizioni non sussistono per un periodo di tempo considerevole (in genere intorno ai tre mesi) allora si parla di disfunzione erettile. Le cause che possono determinare la disfunzione erettile sono differenti. Spesso è l’età che porta all’incapacità di raggiungere un’erezione o a sostenerla per un tempo sufficiente.

L’invecchiamento è infatti tra le cause primarie della disfunzione erettile: un uomo più anziano ha, per ovvie ragioni, molte più probabilità di un uomo giovane di riuscire ad avere un rapporto sessuale soddisfacente. Ma, età a parte, molto spesso sono invece delle malattie associate a causare questa condizione. La disfunzione erettile può essere infatti determinata dalla presenza di altre patologie coesistenti. Ecco quali sono queste patologie.

Arteriosclerosi  e patologie cardiache

E’ stato appurato che una minore elasticità dei vasi sanguigni penieri può essere correlata ad arteriosclerosi, una patologia che rende le arterie meno elastiche e più dure. Quando le arterie del pene e gli organi pelvici si restringono a causa dell’ aterosclerosi, il sangue che viene trasportato al pene risulta insufficiente per poter raggiungere l`erezione. Dunque non ci sono ormai più dubbi sul fatto che esista una stretta correlazione tra la gravità dell` aterosclerosi nelle arterie coronarie e la disfunzione erettile.

Ad esempio è stato rilevato che gli uomini con più grave aterosclerosi coronarica tendono anche ad avere una disfunzione erettile più frequentemente rispetto agli uomini con lieve o nessuna aterosclerosi coronarica.

Accedi al percorso di email giornaliere e ricevi il report “Eiaculazione Stop”. Leggendolo scoprirai:

  • Qual'è la mentalità giusta per eliminare l'E.P.
  • Perché hai un’opportunità enorme per la tua vita
  • Quali sono le basi su cui si poggia questo metodo
  • …e molto altro ancora!

Il diabete

Il diabete è tra le malattie che determinano la disfunzione erettile negli uomini che ne sono colpiti. I dati hanno messo in luce che la disfunzione erettile tende a svilupparsi 10- 15 anni prima negli uomini diabetici rispetto agli uomini non diabetici. Spesso al diabete è associata anche una ulteriore patologia, ovvero la miopatia, un danno a carico del sistema muscolare, e un conseguente deficit nel controllo della muscolatura dei corpi cavernosi.

Le malattie vascolari e cardiovascolari

A determinare l’insorgenza della disfunzione erettile negli uomini che soffrono di malattie vascolari e cardiovascolari vi è il fatto che esse sono direttamente implicate nella regolazione del flusso di sangue nei tessuti. E del resto, proprio quando è trasportato insufficiente sangue al pene non è possibile raggiungere l`erezione.

Alta pressione sanguigna

Chi soffre di pressione alta ha una percentuale di probabilità molto più alta di soffrire di disfunzione erettile.

Danni ai nervi o al midollo spinale

E’ stato accertato che i danni al midollo spinale e ai nervi del bacino,dovuti a cause diverse come procedenti malattie, traumi, o interventi chirurgici, ma anche dovute all’abuso di sostanze chimiche quali droghe e alcool, possono determinare lo sviluppo della disfunzione erettile.

Livelli bassi di testosterone

Dei livelli sufficienti di testosterone sono necessari non solo per stimolare il desiderio sessuale ma anche per mantenere nel pene stabili livelli di ossido nitrico, un cui calo potrebbe contribuire a sviluppare la disfunzione erettile.

Articoli Correlati

Lascia un commento