Come Combattere L’erezione mattutina

Quasi tutti gli uomini puntualmente ogni mattina si svegliano con un’erezione in corso.

E’ la classica erezione mattutina, che viene comunemente chiamata “legno del mattino“. Ma il suo nome scientifico è tumescenza peniena notturna, e se questo termine medico sembra indicare qualcosa di preoccupante, in realtà quando essa è presente c’è solo da stare tranquilli, visto che si tratta di un fenomeno assolutamente normale che riguarda tutti gli uomini che godono di buona salute.

Gli esperti, infatti, rassicurano sul fatto che l’erezione mattutina sia un episodio fisiologico indice di un benessere fisico dell’uomo in cui si verifica. Ma cerchiamo di saperne di più sull’argomento sul quale a lungo si è parlato, molto spesso avanzando anche congetture e teorie che non corrispondono a verità.

La prima di queste false teorie è che l’erezione mattutina sia causata dalla vescica piena, ma non è così. E’ infatti stato stabilito che non c’è relazione alcuna tra il bisogno degli uomini di andare in bagno appena svegli e l’erezione mattutina. Ma allora cosa provocherebbe questo fenomeno? Nonostante studi approfonditi in materia si siano susseguiti nel corso del tempo, non si è ancora riusciti a definire con certezza quali siano le cause che determinano questa condizione.

Accedi al percorso di email giornaliere e ricevi il report “Eiaculazione Stop”. Leggendolo scoprirai:

  • Qual'è la mentalità giusta per eliminare l'E.P.
  • Perché hai un’opportunità enorme per la tua vita
  • Quali sono le basi su cui si poggia questo metodo
  • …e molto altro ancora!

Ma sembrano non esserci più dubbi sul fatto che c’è una correlazione tra l’erezione mattutina e la fase REM del sonno, ovvero quella fase in cui nascono i sogni. Gli esperti la mettono in relazione a dei cambiamenti fisiologici del corpo degli uomini, e alcuni sostengono che ci sia un’associazione anche tra l’erezione mattutina e un’accelerazione del ritmo cardiaco. In ogni caso, tra tutte queste congetture c’è una certezza, ossia che non si tratta di un fenomeno che debba destare allarme in chi si verifica, ma al contrario dovrebbe essere sinonimo del proprio buono state di salute.

E’ un po’ come se attraverso l’erezione mattutina il corpo di un uomo volesse indicare che tutto funziona nel verso giusto. Dunque, se quando si verifica l’erezione mattutina un uomo gode di buona salute, dovremmo per logica ritenere che quando essa non si verifica c’è invece qualcosa che non va? Non necessariamente. Insomma, in questo caso due più due non fa quattro perché ogni episodio va valutato singolarmente. In generale si è riscontrato come l’erezione mattutina sia molto più frequente negli uomini giovani piuttosto che in quelli un po’ più in avanti con gli anni.

Ma attenzione a concludere che chi non ha un’erezione mattutina presenta altre problematiche e soffre di disfunzioni sessuali come l’eiaculazione precoce o la disfunzione erettile. Da un lato è vero che in alcuni casi i medici hanno usato proprio l’erezione mattutina come valido parametro per escludere disfunzioni sessuali in loro pazienti. M

a se la sua presenza può essere utile ad escludere problemi di tipo fisico, è anche vero che la sua assenza non deve far generare ipotesi false o conclusioni troppo affrettate. Spesso a condizionare la mancanza o anche dei cambiamenti nell’erezione della mattina non ci sono patologie sottostanti ma anche piccoli disturbi come una cattività qualità del sonno. Ma per stare tranquilli, se si notano dei cambiamenti improvvisi riguardo alla propria erezione mattutina è bene consultare il medico.

Articoli Correlati

Lascia un commento