Come avere un’ottima erezione: consigli e suggerimenti

Sapete tutti bene cos’è l’erezione e saprete anche che a volte si può ritrovarsi in difficoltà nel raggiungerla. Spesso è colpa dello stress. Ma non dovete assolutamente preoccuparvi.

Ma in base a cosa riuscite ad avere un’erezione?

Fattori ormonali ed eccitazione psicologica dovuti a profumi, contatto fisico, la vista di “un qualcosa” di lei che vi piace tanto e così via… sono le principali buone cause che portano il pene ad avere questa metamorfosi in cui si irrigidisce, dilatando i propri vasi sanguigni che si irradiano di sangue otto volte di più di quando è in una posizione “tranquilla” e normale.

Purtroppo, come vi dicevo all’inizio, qualche volta c’è qualcosa che non va e, l’erezione non arriva o non è completa, ma è una cosa normale che può succedere senza determinare alcuna patologia.

Oltre allo stress, alcune cause di questa temporanea “tristezza” del pene sono l’eccesso di alcol, effetti collaterali di qualche farmaco, ma anche ansia da prestazione, rabbia oppure semplicemente stanchezza. Quindi non preoccupatevi: non state soffrendo di impotenza!

Accedi al percorso di email giornaliere e ricevi il report “Eiaculazione Stop”. Leggendolo scoprirai:

  • Qual'è la mentalità giusta per eliminare l'E.P.
  • Perché hai un’opportunità enorme per la tua vita
  • Quali sono le basi su cui si poggia questo metodo
  • …e molto altro ancora!

Allora prima di spaventarvi dovete affrontare la situazione ed analizzarla da soli ( o al massimo con la partner) ancora prima di rivolgersi ad uno specialista.

Cerca subito di capire se il tuo problema può avere una causa fisica oppure psicologica.

Ad esempio, se riuscite a raggiungere l’erezione con una partner ma non con un’altra, capirete che dunque non avete nessun problema a livello fisico. Oppure se state superando un divorzio difficile, una perdita del posto di un lavoro, la scomparsa di una persona cara… ovviamente non dovete preoccuparvi, sono delle situazioni che si risolvono con il tempo e, soprattutto, senza pensarci  e senza dargli troppo peso.

Quindi se il vostro problema non è fisico sappiate che ci sono metodi semplici per lasciarsi questo problema alle spalle o lasciare che sia solo una cosa che capita ogni tanto. Esistono degli esercizi sessuali che alimentano la circolazione del sangue nel pene stimolandone quindi l’erezione.

Tra gli esercizi consigliati, c’è quello che aiuta a rilassare i muscoli pelvici che consiste ne contrarli per circa tre secondi e concentrarsi sulle proprie sensazioni, da ripetere per circa dieci volte con diverse intensità e con piccoli intervalli tra una volta e l’altra. Potrete eseguire questi semplici esercizi per tre volte nell’arco di una giornata. Giorno dopo giorno, i vostri muscoli pelvici intensificheranno la loro forza, ritardando anche l’eiaculazione.

Per rendersi conto di quali muscoli stiamo parlando, non dovrete far altro che imitare lo sforzo che fate per urinare, oppure potrete cercare di far muovere volontariamente il vostro pene, avvertendo così  una leggera sensibilizzazione delle zone genitali, inguinali e perineali (la parte tra i testicoli e l’ano).

Inutile dire che, nei casi di problemi di erezione, il ruolo della donna è importantissimo. Lei potrà aiutarvi tantissimo con movimenti, parole eccitanti e altri piccoli aiuti che sono eccessivamente rilevanti. La vostra partner  deve assolutamente agire senza demoralizzarsi e senza pensare di essere lei la colpevole del problema del proprio uomo, deve semplicemente lasciarsi andare, sedurre il proprio uomo e ne vedrete sicuramente i risultati!

Lascia un commento